75° Anniversario della liberazione di Forlì

(UPIC 66° Regg. F.A.“Trieste”) Sabato 9 novembre a Forlì, alla presenza del Prefetto della provincia di Forlì-Cesena, Dott. Antonio Corona, del Sindaco di Forlì, Dott. Gian Luca Zattini, del Comandante della Divisione “Vittorio Veneto”, Generale di Divisione Carlo Lamanna, del Comandante della Brigata Aeromobile “Friuli”, Generale di Brigata Stefano Lagorio e delle rappresentanze militari, Associazioni Combattentistiche e d’Arma – tra cui quella del Gruppo di Combattimento “Friuli” – si è celebrato il 75° anniversario della liberazione della città romagnola. Ospiti, tra gli altri, anche gli Addetti Militari di Gran Bretagna, Polonia, Canada India e Pakistan, in rappresentanza delle nazioni alleate che il 9 novembre 1944, sotto il comando dell’VIII Armata
britannica, liberarono Forlì dall’occupazione tedesca.
La celebrazione è iniziata con lo sfilamento per le vie della città di mezzi
militari storici e moderni, di una Compagnia in armi del 66° Reggimento
Fanteria aeromobile “Trieste”, una schierante del 1°Reggimento
“Granatieri di Sardegna” in uniforme storica e della Fanfara della Brigata
di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”. Un momento particolarmente
significativo della cerimonia si è svolto nel cuore principale della città,
Piazza Aurelio Saffi, dove sono state deposte delle corone d’alloro presso
il Sacrario ai Caduti per la libertà e ai lampioni dei martiri, luoghi in cui
furono esposti i corpi senza vita di quattro partigiani uccisi dai nazifascisti
nell’agosto del 1944.
Al termine, il Comandante della Divisione “Vittorio Veneto”, ha
consegnato la Croce d’Argento al Merito dell’Esercito al Tenente Simone
Della Ciana, Ufficiale in forza al 66° Reggimento, per l’abilità e l’audacia
dimostrate nella gestione di un evento occorso durante la Missione
Resolute Support in Afghanistan, dove il Reggimento di Forlì ha operato
dal Novembre del 2018 fino allo scorso Giugno.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!