Grifone 2017

L’esercitazione di ricerca e soccorso, pianificata e condotta dall’Aeronautica Militare, si è svolta quest’anno nella prima settimana di settembre sui montagne e nei boschi delle Dolomiti nei pressi di Dobbiaco.
Giunta alla sua decima edizione Grifone è un’esercitazione internazionale, interforze ed interagenzia nel quadro dell’accordo di cooperazione tra Italia, Francia e Spagna nel settore della ricerca e soccorso aereo denominato SAR.Med.Occ. (Search and Rescue Mediterraneo Occidentale), con lo scopo principale di consolidare l’addestramento del personale dei Reparti di volo italiani e stranieri del Soccorso Aereo, dei Centri di Coordinamento e delle Squadre di terra alla gestione delle operazioni diurne e notturne di ricerca e soccorso nel difficile ambiente montano, favorendo la reciproca conoscenza e lo sviluppo di procedure comuni.
Esercito Italiano, Aeronautica Militare, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e Servizio di Soccorso Alpino del Sudtirolo, Corpo Ausiliario Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana e Armée de l’Air quale componente straniera, hanno partecipato con 10 elicotteri e 460 uomini e donne agli 28 interventi di soccorso, con 95 sortite e 50 ore di volo complessive.

Il Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico con un team del Rescue Coordination Centre ha gestito il Comando e Controllo delle operazioni aeree, mentre la pianificazione logistica è stata affidata al Comando Logistico dell’Aeronautica Militare che ha testato la propria capacità di schierare rapidamente personale, mezzi e infrastrutture nel luogo delle operazioni. Il 3° Stormo di Villafranca con il contributo della 4^ Brigata Telecomunicazioni e Sistemi per la Difesa Aerea e l’Assistenza al Volo di Borgo Piave (LT), della 3^ Divisione e del Servizio dei Supporti del Comando Logistico dell’AM (RM), ha realizzato sul campo del Distaccamento Aeroportuale di Dobbiaco un Posto Base Avanzato (PBA), ovvero un piccolo aeroporto dotato di tutti i servizi necessari per l’assistenza al volo e la gestione delle operazioni, dalle strutture campali di comando e controllo, ai sistemi mobili di comunicazione, la stazione meteo mobile, la torre di controllo mobile, i servizi di rifornimento, gli  antincendi e il servizio di marshalling. E’ stato anche attivato un Posto Medico Avanzato (PMA) multi-agenzia in cui ha operato personale sanitario del 3° Stormo di Villafranca e del Corpo Ausiliario delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana con funzioni sia nell’ambito esercitativo che di primo soccorso in caso di reali necessità.

Novità di Grifone 2017, è stata la partecipazione dell’Ispettorato Sicurezza del Volo dell’AM che ha guidato un Go Team interforze ed interagenzia che ha investigato sulle cause dell’incidente aereo simulato, supportata dal lavoro dei “Fucilieri dell’Aria” del 9° e 16° Stormo, responsabili della messa in sicurezza della zona dell’incidente e dal  Servizio di Valutazione Ambientale che ha effettuato controlli chimico/fisici nell’ambiente interessato dall’incidente.
Nella giornata conclusiva delle operazioni si è svolta una simulazione di recupero di un pilota ferito a seguito in un incidente che lo ha visto disperso in territorio boschivo, con il coinvolgimento del 15° Stormo di Cervia dell’AM, della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Bolzano, una Squadra ricerca ed un binomio della Squadra cinofila del CNSAS dell’Alto Adige e del Servizio Soccorso Alpino del Sudtirolo e del Corpo Ausiliario della Croce Rossa Italiana.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!