Bosnia Erzegovina - NATO HQ Sarajevo

Alla fine del 2004, con il termine dell’operazione “Joint Forge” in Bosnia Erzegovina ed il passaggio delle responsabilità delle operazioni militari dalle forze NATO (SFOR) a quelle della Unione Europea (EUFOR), l’Alleanza Atlantica ha raggruppato tutte le attività NATO nell’area balcanica in un unico contesto.
Il 5 aprile 2005 iniziava, pertanto, l’Operazione “Joint Enterprise” che comprende le attività della KFOR (Kosovo) e i NATO HQ di Skopje, Tirana e Sarajevo.
Il NATO HQ Sarajevo, retto da un Senior Military Representative (SMR), è alle dirette dipendenze del Joint Force Command Naples (JFC Naples) e provvede al supporto delle Autorità bosniache ed ai coordinamenti tra queste ultime e la NATO. Il NHQSa assiste le Autorità bosniache nel conseguire i requisiti per la Partnership for Peace e svolge altre attività connesse con la lotta al terrorismo e al supporto in favore del Tribunale Penale Internazionale per la ex-Jugoslavia.
Inoltre, collabora con tutte le Autorità nazionali, internazionali e non governative che operano sul territorio, allo scopo di conseguire la massima sinergia negli sforzi condotti dall’Alleanza nel Paese, compreso l’impiego delle forze di riserva della NATO in supporto alla missione di EUFOR.
L’Italia ha autorizzato la partecipazione di personale di Staff nell’ambito della missione NATO HQ Sarajevo.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!