Bosnia-Erzegovina - EUFOR Althea (European Union Force "Althea")

L’Operazione EUFOR “Althea” aveva inizio il 2 dicembre 2004 su mandato delle Nazioni Unite (UNSCR 1551 del 9 lug. 2004), in sostituzione dell’Operazione della NATO “Joint Forge”.
Nelle prime fasi l’operazione contava circa 6.000 militari, una consistenza che si è progressivamente ridotta con il generale e costante miglioramento del livello di sicurezza e della capacità delle Autorità locali di operare per il mantenimento delle condizioni di pace e stabilità.
Dal dicembre 2005 al dicembre 2006 e dal  dicembre 2008 al dicembre 2009, il comando dell’Operazione ALTHEA è stato ricoperto dall’Italia con i Generali di Divisione dell’Esercito Gian Marco Chiarini e Stefano Castagnotto.
Nel febbraio 2007 è stata decisa una progressiva riduzione di EUFOR e la chiusura della struttura territoriale basata sulle Multi National Task Forces (MNTFs).
Nel novembre 2009 è stato siglato con le controparti locali un  “Protocollo di Intesa” per regolare il controllo delle importazioni, esportazioni, transito e il trasporto interno di armi ed equipaggiamenti militari, munizioni, tecnologia duale e materiale nucleare da e per la Bosnia.
Nel 2012 l’operazione è stata riconfigurata ed ha cambiato la sua attenzione al potenziamento delle capacità e la formazione delle Forze Armate della BiH. Tuttavia, ha mantenuto i suoi obblighi (mandato esecutivo, in linea con quanto richiesto dal consiglio di Sicurezza delle nazioni Unite) per sostenere le autorità della Bosnia-Erzegovina nel mantenimento di un ambiente sicuro e protetto.
La missione assegnata ad EUFOR è quella di:
– fornire Capacity Building e Training per le Forze Armate della Bosnia-Erzegovina (AFBiH), sostenendoli nella loro progressione verso gli standard della NATO;
– fornire deterrenza e continuare a rispondere alla responsabilità di svolgere il ruolo specificato nel trattato di Dayton (Accordo quadro generale per la pace in Bosnia-Erzegovina);
– contribuire ad un ambiente sicuro in Bosnia-Erzegovina.

Attualmente la consistenza massima annuale autorizzata dall’Italia per il contingente nazionale impiegato nella missione è di 40 militari, quale personale di Staff nell’ambito nell’HQ di EUFOR ALTHEA.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!