Concluso il ciclo divulgativo sul programma di mantenimento dell’operatività e delle condizioni di sicurezza del carro armato Ariete

(Fonte e foto SME) – 5 febbraio – Continua il ciclo di divulgazione dei contenuti del programma di mantenimento dell’operatività e delle condizioni di sicurezza del carro armato Ariete che ha recentemente interessato l’istituto per la formazione e la specializzazione dell’Arma di Cavalleria in Lecce.



Rappresentanti dello Stato Maggiore Esercito IV Reparto si sono recati presso la Scuola di Cavalleria di Lecce ed il suo Reggimento Addestrativo di Torre Veneri per illustrare il programma di Mantenimento dell’operatività e condizioni di sicurezza del carro armato “Ariete” per il quale ad agosto 2019 è stato siglato uno specifico contratto per la realizzazione di tre prototipi.



L’incontro, voluto dal IV Reparto Logistico dello SME, ha consentito di illustrare il dettaglio del programma del carro Ariete che rientra nella linea programmatica Capacità e Sistemi ed attiene all’adeguamento dei carri armati “Ariete”, cardine dell’operatività della componente terrestre, ed è mirato a disporre di una piattaforma tecnologicamente adeguata che vada a sanare il gap capacitivo creatosi con le piattaforme dei Paesi Alleati e che ne limita l’interoperabilità.



Nel cuore del “polo blindo corazzato” nazionale è stato illustrato ai comandanti, equipaggi, personale dei dipartimenti didattici, istruttori e personale specializzato nella manutenzione degli apparati optoelettronici ed elettromeccanici, lo “stato dell’arte” dei lavori per la realizzazione di tre prototipi di Carri ARIETE, attualmente in lavorazione presso gli stabilimenti della società consortile CIO (Iveco – Leonardo) e nello specifico presso gli stabilimenti Leonardo di La Spezia e quelli della Iveco Defence Veichle di Bolzano.



I prototipi saranno equipaggiati con motori più potenti, 1500 cavalli contro gli attuali 1300, con sistemi della trasmissione nuovi, l’intero impianto freni completamente re-ingegnerizzato, dotati di componenti all’avanguardia quali il nuovo calcolatore balistico e nuove ottiche che sostituiranno i sistemi ormai tecnologicamente superati ricercando altresì la comunalità logistica con le piattaforme da combattimento in servizio. Il carro disporrà altresì di nuova cingolatura, più larga e nuovi gruppi di riduzione finale.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!