Covid-19, proseguono le attività di sanificazione da parte dei nuclei disinfettori dell’Esercito

Protezione Civile ed Esercito insieme per igienizzare il centro storico di Conegliano

(Fonte COMFOP Nord) – 22 aprile – Nella giornata di domenica scorsa a Conegliano, in provincia di Treviso, l’Esercito e la locale Protezione civile sono scesi in campo su richiesta del Sindaco Fabio Chies per igienizzare strade, marciapiedi e piazzali della città, con particolare attenzione nei punti di maggior frequentazione. L’obiettivo è, oltre a riguadagnare la possibilità di uscire con tranquillità, il contestuale riavvio delle attività produttive e la riapertura degli esercizi commerciali.

L’igienizzazione della città è iniziata alle 9 con lo spiegamento di circa 80 militari appartenenti ai nuclei bonificatori del 3° reggimento artiglieria terrestre da montagna, del reggimento logistico “Pozzuolo del Friuli”, dell’8° reggimento alpini e del 7° reggimento trasmissioni. I militari organizzati in nove nuclei hanno impiegato un’apparecchiatura, il Sanijet C921, in grado di erogare vapore secco ad alta pressione fino a 190 gradi. Particolare attenzione è stata riservata ai luoghi strategici, come la stazione ferroviaria e i suoi dintorni, igienizzati da cima a fondo comprese le rastrelliere per le biciclette, le pensiline dei bus, i muri perimetrali esterni delle case di riposo e dell’ospedale.

Le operazioni, concluse nel pomeriggio di domenica e coordinate dal Comando Forze Operative Nord di Padova, riprenderanno venerdì quando personale del reggimento logistico “Pozzuolo del Friuli” sanificherà le sedi municipali. 

Nuova bonifica al carcere di Verona

(Fonte COMFOTER SPT) – 22 aprile – Un team specialistico di disinfettori ha sottoposto a bonifica, lo scorso 17 aprile 2020, i locali e gli spazi comuni della casa Circondariale di Verona-Montorio.Tale intervento fa parte di una serie di attività di disinfezione che, su richiesta dell’Autorità prefettizia, i disinfettori dell’Esercito stanno conducendo in favore degli Enti della Pubblica Amministrazione presenti sul territorio. 

Considerati gli ampi volumi degli ambienti da trattare, è stata utilizzata la lancia di un atomizzatore di grande capacità e delle pompe atomizzatrici elettriche spalleggiabili. Attraverso tali strumenti, è stata nebulizzata una soluzione di ipoclorito di sodio, seguita da un periodo di contatto del mezzo disinfettante, necessario per permetterne un’azione efficace. 

Il team di disinfettori intervenuto nei locali della Casa Circondariale e composto da tre unità altamente specializzate, al termine attività, il team ha compiuto le operazioni di disinfezione dell’automezzo e delle attrezzature utilizzate, per poi recarsi in un locale attrezzato dal Servizio Sanitario del Comando FOTER di Supporto per procedere alla delicata fase della svestizione.

E’ la seconda volta che l’Esercito Italiano viene impiegato nelle ultime due settimane nelle operazioni di sanificazione e bonifica dell’Istituto penitenziario scaligero, dopo i casi di accertata positività tra il personale della polizia penitenziaria e i detenuti.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!