3° Stormo: la Samaritan’s Purse lascia l’Italia

Il 3° Stormo al fianco della ONG americana nelle operazioni di smontaggio dell’ospedale da campo a Cremona

Domenica 17 maggio 2020 il personale medico sanitario e logistico della ONG statunitense Samaritan’s Purse (SP) si è imbarcato dall’aeroporto di Verona Villafranca, su un velivolo DC-8, per fare rientro negli Stati Uniti dopo circa due mesi trascorsi in Italia in supporto all’Ospedale Maggiore di Cremona nelle fasi più critiche dell’emergenza Covid-19.

Il primo DC-8 della SP era atterrato sull’Aeroporto di Villafranca la sera del 17 marzo trasportando un ospedale da campo che, già a partire dal giorno successivo, è stato installato in prossimità dell’ospedale di Cremona, divenendo operativo in sole 36 grazie al supporto del personale specialista del 3° Stormo.

Come già avvenuto in occasione dell’inaugurazione dell’ospedale, il team leader della ONG presente a Cremona ha rivolto un ringraziamento all’Aeronautica Militare ed in particolare al personale specialista in Rapid Airfield Operational Systems (RAOS) del 3° Stormo per il prezioso e professionale supporto fornito nelle operazioni di montaggio e di smontaggio delle strutture in tempi molto brevi.

Al personale del 3° Stormo rimarrà per sempre il ricordo di un’esperienza umana vissuta al fianco degli operatori della SP che per mano del suo team leader, ha voluto donare, in segno di riconoscenza, un “banner” con l’emblema dell’organizzazione e le firme di tutto il personale medico impiegato in prima linea contro il Covid-19, nel cuore di uno dei territori più colpiti dal virus.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!