Leonardo consegna all’AVES il primo AW169 da addestramento

L’elicottero di nuova generazione consentirà all’Esercito italiano di preparare gli equipaggi per il passaggio operativo sul nuovo multiruolo avanzato

Il primo di due elicotteri AW169 per l’addestramento di base è stato consegnato da Leonardo nel corso di una cerimonia ufficiale a Lamezia Terme sulla base del 2° Reggimento dell’Aviazione dell’Esercito “Sirio”,
Gli AW169 da addestramento, previsti per l’Esercito con la denominazione UH-169B sono due e sono finalizzati a favorire il processo di familiarizzazione di operatore ed equipaggi con le caratteristiche di base del nuovo elicottero in vista del più ampio programma del Light Utility Helicopter LUH,  sviluppato sulla base dell’AW169 dual-use, programma finalizzato all’ulteriore ammodernamento e razionalizzazione della flotta elicotteristica dell’AVES che vedrà quindi la progressiva sostituzione degli A-109, AB-206, AB-205, AB-212 e AB-412 ormai da tempo in servizio rispondendo all’evoluzione dei requisiti operativi e beneficiando di una catena logistica più efficiente basata su un unico nuovo tipo.
Leonardo fornirà inoltre un pacchetto completo di supporto logistico e formazione per piloti e personale addetto alla manutenzione. Tale programma rappresenterà certamente l’inizio di una nuova era per capacità, supporto tecnico, flessibilità e interoperabilità nella categoria degli elicotteri leggeri. continuando nel contempo la multi decennale collaborazione di successo e continuo scambio di informazioni con l’Esercito, volta a comprendere appieno le mutevoli esigenze operative e affrontarle attraverso le possibilità offerte dalle nuove tecnologie.

L’AW169M è la variante militare dell’elicottero bimotore di ultima generazione AW169, progettato secondo i più recenti requisiti FAR/JAR/EASA e gli standard degli operatori militari, di pubblica sicurezza e governativi. La macchina è caratterizzata da eccezionali livelli di potenza, agilità e manovrabilità, che forniscono straordinarie doti di controllabilità in un’ampia gamma di condizioni operative, anche in presenza di elevate temperature e in quota.
L’esclusivo design dell’impianto propulsivo permette di alimentare tutti i principali sistemi a rotori fermi (modalità APU – Auxiliary Power Unit) ottimizzando i tempi di risposta e la disponibilità operativa. La cabina è la più spaziosa della sua classe e assicura rapida riconfigurazione e facilità di ingresso. I piloti beneficiano di avionica di ultima generazione ad architettura aperta, comprendente un cockpit completamente digitale e livelli di visibilità esterna senza precedenti, assicurando consapevolezza tattica e operativa avanzata.
Oggi sono 220 gli AW169 venduti in tutto il mondo, compresi operatori militari, forze di polizia e agenzie impegnate in compiti di pubblica utilità per missioni quali utility, sorveglianza, operazioni speciali, pattugliamento marittimo, ricognizione terrestre, addestramento, salvataggio e antincendio.

(Fonte e Foto Leonardo) – 10 luglio

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!