Presentate le offerte per l’acquisto dei nuovi aerei multiruolo della HRZ

Nella mattinata del 9 settembre è scaduto il termine per la presentazione delle offerte per l’acquisto del caccia multiruolo di quarta generazione di tecnologia occidentale e compatibile con gli standard NATO con il quale la HRZ dovrà sostituire i Mig.21 della 191a Squadriglia di Pleso, ormai a fine vita operativa.

Al Ministero della difesa (MORH) sono giunte quattro offerte: due per aerei nuovi da parte di Svezia con il Gripen C/D e dagli Stati Uniti con l’ F-16 block 70, e due per aerei usati da parte della Francia e di Israele che hanno proposto, rispettivamente il Rafale e l’F-16 block 30

La Norvegia, che aveva annunciato la sua partecipazione alla procedura, ha ritirato la sua offerta perché non poteva soddisfare i criteri stabiliti, mentre la Grecia e l’Italia (Eurofighter) non hanno potuto rispondere alle offerte entro i termini stabiliti.

Con la ricezione delle offerte si è conclusa la fase di presentazione e si è avviato il processo di valutazione di ciascuna secondo una metodologia stabilita e che avrà termine il 12 dicembre. Dopodiché, verrà effettuato uno studio di fattibilità e, secondo la procedura concordata, verrà presentata la proposta al Comitato parlamentare per la difesa e al Consiglio per la difesa e quindi la proposta finale, insieme alle posizioni di questi due organi, passerà al Governo.
Il fabbisogno della HRZ è di 12 velivoli (10+ 2 biposto) che dovranno entrare in linea entro il 2025, anno nel quale i MiG.21 saranno messi a terra.

(Fonte e Foto MORH) – 10 settembre