Esercitazione NATO per la difesa informatica Cyber ​​Coalition 2020

L’esercitazione di quest’anno è stata organizzata dal 16 al 20 novembre dall’Allied Command Transformation (ACT) per migliorare il coordinamento e la cooperazione e rafforzare le capacità dei paesi alleati e partner nel proteggere e difendere il cyberspazio dell’Alleanza e aumentare la capacità di condurre operazioni militari all’interno del cyberspazio. All’esercitazione hanno partecipato 30 paesi membri della NATO, quattro paesi partner, istituzioni dell’Unione europea, industrie e università.

La Cyber ​​Coallition 2020 è stata condotta per la prima volta in un ambiente virtuale a causa di misure prescritte per prevenire la diffusione della pandemia di coronavirus. Nella 13a edizione, l’esercitazione è stato condotto in dozzine di località nei paesi partecipanti, inclusa la Repubblica di Croazia. L’esercitazione è stata condotta da un sito di cyber test della NATO nella città estone di Tartu.

La Cyber ​​Coalition prevede la verifica delle procedure operative e legali, la condivisione di informazioni e la collaborazione con l’industria e i partner per supportare le capacità di difesa informatica nazionali e alleate . Gli scenari progettati sono adattati alla situazione attuale e alle possibili minacce che potrebbero verificarsi nell’area di operazione delle forze armate di uno qualsiasi dei paesi partecipasntiLa Repubblica di Croazia partecipa all’esercitazione della Cyber ​​Coalition dal 2009 in qualità di osservatore e dal 2013 come partecipante attivo all’esercitazione. Dal 2016, per conto del Ministero della Difesa, la sede del KIS è stata designata come titolare nazionale dell’esercizio, e oggi è il Cyberspace Command. L’esercitazione, oltre ad esperti del Ministero della Difesa e delle Forze Armate Croate, include partecipanti di altre istituzioni statali / organi nazionali (Ministero della Difesa, Security Intelligence Agency, Institute for Information Systems Security, HAKOM, CARNET – National CERT, Ministero dell’Interno, Ministero degli Affari Esteri). Affari europei), comunità accademiche (Facoltà di ingegneria elettrica e informatica Zagabria, Facoltà di ingegneria elettrica, informatica e tecnologie dell’informazione Osijek, Università di Algebra e Facoltà di giurisprudenza di Osijek ) e 10 enti del settore privato (SPAN doo, DIVERTO doo, Microsoft Croatia, INsig2 doo, INFIGO IS doo, CS COMPUTER SYSTEMS doo, APATURA doo, Eduron IS, KONČAR KET dd, Dipartimento di Informatica Osijek). 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!