Il 2° Alpini familiarizza con il SIC

Equipaggiamenti che facilitano le operazioni digitalizzate del soldato aumentandone la sicurezza e la capacità di attacco e di difesa

​Nella caserma “Ignazio Vian” di San Rocco Castagnaretta (CN), il 2° Reggimento Alpini, Unità operativa dell’Esercito inquadrata nella Brigata “Taurinense”, ha ospitato personale dell’Industria Leonardo s.p.a. per condurre una sessione tecnico–illustrativa “a contatto” finalizzata a far acquisire ai militari del Reparto una familiarizzazione con i nuovi sistemi digitali forniti alla Forza Armata nell’ambito del programma “Sistema Individuale di Combattimento (SIC) – Soldato Sicuro”.

L’attività, condotta nel pieno rispetto delle disposizioni in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID–19, ha permesso di incrementare la capacità di comando e controllo del Reggimento sotto il profilo dello scambio e gestione dell’acquisizione dati dai sensori e sottosistemi coinvolti, garantendo una migliore percezione della situazione tattica.

Nello specifico, è stata illustrata la componente C4ISTAR (Command, control, communications, computers, intelligence, survelliance, target acquisition, reconnaissance) e mobilità notturna, costituita dai nuovi seguenti tecnologici, tra i quali: apparati radio SDR (Software Defined Radio) HH EVO di nuova generazione, che ingloba le Waveform per le comunicazioni intra-squadra Narrow Band Adaptive e Soldier Broadband Waveform, oltre alle classiche UHF line of site (VULOS); tablet per il Tactical Command and Control (TC2), atto a garantire, attraverso un sistema GPS integrato, il tracking delle Unità sul terreno, la gestione di messaggistica breve grazie ad un link con la radio HH EVO, nonché il caricamento e la gestione di mappe. Inoltre, mediante le funzionalità di comunicazione, citato sistema permette l’invio di osservazioni, geometrie, messaggi standardizzati, chat, funzione navigazione e streaming video; visori TM – NVG di 3^ generazione in versione mono e bioculare che incorporano un micro display a colori per aumentare la situational awarness del soldato, mostrando tutte le informazioni sovrapposte all’immagine (cosiddetta capacità augmented reality); dispositivo MIRA 640, che consiste in una termocamera monoculare destinata all’utilizzo su armi leggere per la visualizzazione e il puntamento sia in modalità clip on che stand alone.

Parte di questi moderni equipaggiamenti, che facilitano le operazioni digitalizzate del soldato aumentandone la sicurezza e la capacità di attacco/difesa, sono state recentemente utilizzate dal 2° Reggimento Alpini nell’ambito della condotta di complesse attività tattiche, tese ad incrementare le capacità di impiego delle Truppe Alpine in diversi scenari operativi, in Patria e all’estero.

(Fonte e Foto COMALP/Brigata Taurinense) – 30 novembre

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!