Vigilia di Pasqua: due decolli su “Allarme” per i velivoli dell’AM

Nel primo pomeriggio un C130J della 46^ Brigata Aerea e due caccia intercettori del 51° Stormo di Istrana (TV) portano a termine rispettivamente un volo ambulanza per una piccolissima paziente di 5 mesi ed un’intercettazione sui cieli di Bolzano

Un volo del C130J della 46^ Brigata Aerea dell’Aeronautica Militare ha trasportato una piccolissima paziente di 5 mesi in imminente pericolo di vita. Il trasporto, attivato su richiesta della Prefettura di Sassari, è avvenuto con la massima urgenza da Alghero a Genova. Si è concluso con il trasferimento della piccola all’ospedale Gaslini.

Il C130J, uno degli assetti che l’Aeronautica Militare tiene in prontezza ogni giorno e a qualunque ora per i trasporti sanitari urgenti, decollato dall’aeroporto di Pisa nella tarda mattinata alla volta di Alghero,  ha imbarcato l’ambulanza che trasportava la piccola, la mamma e l’equipe medica che ne ha curato l’assistenza sanitaria.

Quasi contemporaneamente 2 caccia intercettori Eurofighter 2000, in servizio presso il 51° Stormo di Istrana (TV) hanno ricevuto l’ordine per uno “scramble”  e sono intervenuti per identificare un velivolo da trasporto di una compagnia aerea americana che, durante il sorvolo dello spazio aereo nazionale, aveva perso i contatti radio con gli enti del traffico aereo civile.

Una volta raggiunto il velivolo nell’aerea a Nord di Bolzano, grazie alle coordinate e alle informazioni fornite dal personale “guida caccia” a terra, è stata effettuata la prevista procedura di “visual identification” (VID) per accertare che non vi fossero condizioni di emergenza o di minaccia alla sicurezza. Dopo aver effettuato tutte le verifiche necessarie con gli enti del controllo del traffico aereo e ripristinati i contatti radio, i caccia hanno fatto rientro all’aeroporto militare di Istrana.

Entrambe le missioni sono state coordinate e gestite dall’IT-AOC, articolazione del Comando Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico (FE), responsabile della sorveglianza e del controllo dello spazio aereo nazionale.

(Fonte CStampa UGCSM UPI) – 3 aprile

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!