Il 4° Stormo da 90 anni in difesa dei cieli italiani

Il 1° giugno 1931 nasceva a Campoformido (UD)  il “4° Stormo Aeroplani Caccia”

Novant’anni di ininterrotta attività che rendono oggi il 4° Stormo Caccia uno dei Reparti più anziani dell’Aeronautica Militare come dimostrano i suoi anni, il suo stemma, la sua storia e le sue tradizioni. 

Questo novantennale rappresenta una tappa fondamentale nell’importante storia del nostro Reparto costellata di successi, imprese eroiche e sacrifici e prova di un impegno ininterrotto, portato avanti con passione, determinazione e coraggio, che ci rendono ogni giorno orgogliosi di indossare lo stemma del Cavallino Rampante“. Con queste le parole il Comandante di Stormo, Colonnello Eros Zaniboni ha voluto ringraziare tutto il personale e celebrare questo importante anniversario ricordando come “solo poche settimane fa  siamo rientrati da otto mesi di Air Policing in Lituania, siamo rischierati da aprile in Kuwait a volare sull’Iraq nella coalizione anti-Daesh.“.

 Il Colonnello Zaniboni ha poi proseguito evidenziando anche gli importanti risultati che sono stati raggiunti anche nell’ambito dell’addestramento. Il 4° Stormo rappresenta infatti un riferimento nazionale ed internazionale come polo di formazione dei piloti della linea Eurofighter, italiani e piloti kuwaitiani nell’ambito di un ambizioso programma bilaterale Italia-Kuwait. In questo contesto anche, il GEA, Gruppo Efficienza Aeromobili del 4° Stormo Caccia, sta assumendo un ruolo significativo addestrando, per la prima volta, anche il personale manutentore kuwaitiano, Ufficiali tecnici e Specialisti.

Alla cerimonia, cui hanno preso parte gli ex Comandanti di Stormo, tra i quali il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli e il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, gli ex Presidenti dei Sottufficiali, Graduati e Truppa e una ristretta rappresentanza dell’Associazione Arma Aeronautica di Grosseto, è stato presentato un Eurofighter special color realizzato per l’occasione, la cui livrea riprende gli elementi essenziali dell’attuale logo dello Stormo, il Cavallino Rampante di Francesco Baracca, mentre l’ala quelli del primo stemma del Reparto, “l’uomo alato”.

Il 4° Stormo, dopo la costituzione provvisoria a Campoformido il 1° giugno 1931 per le Grandi Manovre di Ferrara, venne trasferito già in settembre sull’aeroporto di Gorizia dove il 10 ottobre, come da supplemento al Foglio d’ Ordini del 2 ottobre 1931, assunse carattere definitivo sotto la veste di 4°Stormo Caccia.

Una formazione di tre Eurofighter ha voluto rendere omaggio alla sua sede goriziana con un sorvolo dell’aeroporto “Duca d’Aosta” di Gorizia, dove erano presenti tra gli altri Fulvio e Flavio Chianese, figlio e nipote di quel Raffaele Chianese che nel 1931 fu uno dei piloti che parteciparono all’insediamento del 4° Stormo a Gorizia.

(Fonte e Foto 4° Stormo, Autore Ten. Emanuela De Marchi e Redazione)

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!