Libano, attività CIMIC dei Caschi Blu

I Caschi Blu italiani del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile Trieste, l’unità di manovra del contingente italiano di UNIFIL, ha effettuato una donazione di materiale sanitario e ospedaliero alla Croce Rossa di Tiro.
I materiali donati tra cui una barella Basket, due sedie a rotelle, stampelle ortopediche, presidi sanitari per il contrasto al contagio da Covid 19 come guanti monouso mascherine chirurgiche e disinfettante saranno impiegati per le consuete attività ambulatoriali e di medicina d’emergenza del presidio sanitario.
Il Colonnello Marco Licari, Comandante di ITALBATT, ha dichiarato che “Tali donazioni sono frutto della generosità del tessuto sociale e territoriale dove i nostri reparti vivono e operano in Italia e questa in particolare è stata resa possibile anche grazie alla solidarietà dimostrata da alcune realtà sociali che insistono nel territorio di Codroipo (UD) quali l’Associazione Friulana Donatori di Sangue-AFDS sezione Bianchi Lancieri e la rappresentanza locale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, legate ormai da anni da un forte spirito di collaborazione con il Reggimento Lancieri di Novara (5°) il cui gruppo squadroni, costituisce una delle due pedine operative del 66° Reggimento in Libano”.
Nell’occasione i responsabili della Croce Rossa di Tiro hanno voluto rimarcare il forte legame che si è instaurato tra la comunità locale e il contingente italiano e hanno ringraziato il Col. Licari per l’aiuto che l’Italia già da molti anni fornisce e continua a fornire alla comunità locale.

(Fonte e Foto UNIFIL SW CPI) – 09 novembre

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!