Caduto in mare un OH-58D Kiowa Warrior

(Morh ed altre fonti) – Il 27 gennaio, durante un volo di addestramento in coppia, un grave incidente di volo ha coinvolto il Kiowa Warrior 327 è caduto in mare tra l’isola di Zlarin e la costa, non lontano dell’ingresso del canale di Sant’Antonio che porta a Sebenico.
Erano circa le 11, mezz’ora dopo l’nizio della missione, quando per cause ancora da accertarsi l’elicottero ha impattato la superficie del mare, probabilmente sotto la vista di alcuni pescatori al largo accorsi subito con le proprie imbarcazioni. Questi hanno recuperato e portato a terra il corpo del pilota istruttore maggiore Marin Klarin, deceduto nell’impatto, mentre l’elicottero si è inabissato con a bordo ancora il secondo pilota il tenente Tomislav Baturin.
Il relitto, dopo intense ricerche effettuate dai mezzi e dai sub della Marina, che ha impiegato anche il sottomarino “Remus” e che hanno coinvolto anche il comando delle forze speciali, è stato individuato ad una profondità di 30 metri e il corpo del secondo pilota è stato recuperato nella mattinata del giorno successivo.
Entrambi i piloti erano in carico alla 393a Eskadrila Helikoptera della 93a Krila di Zemunik.
Il maggiore M. Klarin, pilota esperto, in servizio dal 2000 era istruttore di volo della 393a e ne aveva assunto da qualche mese il comando.
Il tenente T. Barutin, formatosi al 18° corso e qualificatosi come miglior pilota si era distinto per impegno e capacità nell’ambito delle proprie mansioni all’interno della Eskadrila.
Il relitto è stato interamente recuperato e trasportato presso la base di Zemunik dove verranno svolte le indagini sulle varie componenti. In attesa che vengano individuate le cause dell’incidente, in via prudenziale, il Ministro della difesa Krstičević ha disposto la messa a terra di tutta la linea dei Kiowa Warrior.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!