AM partecipa all’esercitazione missilistica multinazionale della NATO Toly20

Si è conclusa il 25 settembre 2020, in Lituania, la Tobruq Legacy 2020 (Toly20), esercitazione multinazionale della NATO nell’ambito della “Difesa Aerea Missilistica di Superficie” (Surface-Based Air Defence – SBAD).

La Tobruq Legacy si prefigge di creare una forza multinazionale di Difesa aerea missilistica, incrementare l’interoperabilità dei sistemi missilistici nazionali attraverso procedure NATO e Data Link Tattici e standardizzare l’addestramento dei diversi equipaggi dei sistemi SBAD.

Quest’anno hanno preso parte all’esercitazione dieci paesi NATO: Francia, Lettonia, Lituania (come nazione ospitante), Repubblica Ceca, Slovacchia, Stati Uniti, Ungheria, Estonia, Polonia e Italia.

Durante le due settimane di attività (14 – 25 settembre) i partecipanti hanno pianificato e condotto un’operazione aerea all’interno di uno scenario bellico simulato, impiegando mezzi aerei e sistemi di difesa missilistica reali, addestrandosi così nel Comando e Controllo di assetti aerotattici e missilistici, nella gestione localizzata dei sistemi missilistici di terra e nell’ambito dell’ Intelligence, della Sorveglianza e della Difesa dello spazio aereo, con lo scopo di migliorare e standardizzare tattiche, tecniche e procedure in un’ottica di interoperabilità sempre crescente.

Il risultato finale della Toly20 è stato quello di preparare gli operatori per la transizione da una difesa nazionale ad una di coalizione, addestrando gli equipaggi a lavorare in maniera combinata all’interno della Catena di Comando e Controllo della NATO per fornire un’efficace Difesa Missilistica del territorio.

Il personale italiano che ha preso parte all’attività esercitativa è appartenente al Comando Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico e al 2° Stormo di Rivolto ed è specializzato nella Difesa dello Spazio Aereo Nazionale mediante il Controllo Tattico di assetti aerei e missilistici. Tutte le operazioni sono state condotte nel rispetto delle vigenti restrizioni dovute alla pandemia del Coronavirus.

Le unità dei paesi alleati si sono addestrate sotto la guida di specialisti NATO del Comando Aereo Alleato di Ramstein e dei Combined Air Operations Centre (CAOC) di Uedem (Germania) e Torrejon (Spagna).

(Fonte e Foto Comando Operazioni Aerospaziali, Autore Cap. Rosa Volpari) – 25 settembre