In Calabria, addestramento congiunto AVES e CNSAS

Equipaggi di volo del 2° Reggimento Aviazione dell’Esercito (AVES) “Sirio” e i soccorritori del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (C.N.S.A.S.) della Calabria si addestramento al soccorso

Nell’ambito dell’Accordo Tecnico per la Ricerca e Soccorso fra lo Stato Maggiore delle Difesa e il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (C.N.S.A.S.), si è svolto, nei giorni scorsi, presso la base di Lamezia Terme (CZ), l’addestramento congiunto fra gli equipaggi di volo del 2° Reggimento AVES “Sirio” e i soccorritori del S.A.S.C. (Soccorso Alpino e Speleologico della Calabria).

Il personale militare composto da piloti e specialisti (di cui due con qualifica di “elirecuperatore” – ELIREC), si è addestrato insieme ad una squadra di 6 soccorritori del S.A.S.C., in attività di recupero con verricello e imbarco-sbarco dall’elicottero in zona impervia.

Dopo i briefing di sicurezza e coordinamento svolti presso la base di Lamezia, l’attività è proseguita nella zona di esercitazione, individuata fra le aree addestrative del Reparto, in particolare nel territorio del Comune di Filogaso (VV).

L’esercitazione è stata condotta con un elicottero HH-412, decollato nel primo pomeriggio per l’area di recupero dove, assieme ai soccorritori del S.A.S.C., gli equipaggi si sono addestrati all’impiego del verricello. In tale contesto, il personale ha provato e affinato le capacità di intervento, mettendo a punto procedure comuni efficaci per minimizzare i rischi operativi e affrontare nel modo più sicuro possibile le delicate missioni per il concorso alla salvaguardia della vita umana.

L’evento addestrativo consolida ulteriormente la pluridecennale sinergia in atto fra Esercito Italiano e Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. Nel corso degli oltre vent’anni dalla sua costituzione sulla base di Lamezia Terme (CZ), il 2° Reggimento Aviazione dell’Esercito “Sirio”, comandato dal colonnello Fabio Bianchi, è intervenuto effettuando numerose missioni di volo per contribuire in tutto il sud Italia allo spegnimento degli incendi e alla salvaguardia del patrimonio ambientale del Paese, assicurando sempre un prezioso supporto in termini di ricognizione, trasporto di personale e materiale, attività di ricerca e soccorso sia in mare sia su terra.

(Fonte e Foto COMAVES) – 21 dicembre

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!