L’Esercito saluta i Mondiali di Sci di Cortina

Paracadutisti del Centro Sportivo Esercito, fanfara della Brigata Alpina “Julia” e la fiaccolata delle Truppe Alpine alla cerimonia di chiusura di Cortina 2021.

Cortina 21 febbraio 2021. Nel pomeriggio la cerimonia di chiusura dei Mondiali di Sci è stata accompagnata dalle note della fanfara della Brigata alpina Julia, mentre i paracadutisti della “Folgore” del Centro Sportivo Esercito, esprimendo valori agonistici di eccellenza sono atterrati nei pressi della tribuna portando in volo il tricolore italiano, dopo che un elicottero del 4º reggimento “Altair” dell’Aviazione dell’Esercito li ha portati ad una quota di lancio di 3000 m.

Dopo più di un mese e mezzo gli uomini e le donne delle Truppe Alpine dell’Esercito Italiano salutano la suggestiva località di Cortina ed i Mondiali di Sci 2021 dove hanno operato con importanti compiti a supporto di quello che è stato il più grande evento in Italia dopo le restrizioni dovute all’emergenza pandemica che ormai da un anno ha posto notevoli limitazioni alle manifestazioni sportive.

Gli Alpini in armi, quali naturali depositari della “cultura della quota”, e delle capacità su neve e ghiaccio anche in condizioni proibitive come i primi giorni della manifestazione, hanno fornito un contributo operando nel pieno rispetto delle norme per il contenimento del Covid.

Una presenza massiccia quella del dispositivo messo in campo costituito da personale proveniente dalle Brigate Alpine “Julia” “Taurinense” dal Centro Addestramento Alpino e Reparto Comando e Supporti Tattici “Tridentina” che operato in armonia con le indicazioni del comitato organizzatore su differenti macro aree di intervento:
– organizzazione delle piste ed allestimento di tutti i campi di gara attività che hanno richiesto una elevata capacità sciistica, dote intrinseca che le Truppe Alpine affinata costantemente attraverso corsi specifici di sci basici ed avanzati che sono stati implementati anche nella parentesi cortinese con una ascensione sci alpinistica alle “Cinque Torri”
– logistica di base, che ha richiesto un notevole sforzo anche alla luce delle condizioni climatiche avverse che più volte hanno comportato la necessità di ribattere le piste.
– soccorso piste, con la disponibilità di personale addestrato a fornire il l’assistenza sanitaria di base dopo un eventuale incidente sulle piste.
– aspetti cerimoniali con la presenza della fanfara della Brigata alpina “Julia” che si è esibita nella cerimonia di chiusura.

Partecipando da protagonista ai Campionati Mondiali di Sci di Cortina 2021, anche in ambito sportivo, attraverso la vittoria nello slalom parallelo del 1° CM Marta Bassino ancora una volta l’Esercito Italiano ha manifestato, attraverso le Truppe Alpine, che le capacità operative e l’addestramento di unità abituate ad operare in ambiente montano possono ben integrare l’organizzazione di grandi eventi costituendo importante risorsa in uno spirito sinergico teso ad evidenziare le capacità del nostro Paese.

(Fonte e Foto Comando Truppe Alpine UPIC) – 21 febbraio

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!