Avvicendamento al Task Group ALTAIR

Lo scorso 6 agosto 2021, presso il Quartier Generale della missione delle Nazioni Unite in Libano, il Ten. Col. Pilota Vespasiano Furno ha ceduto il comando del 55° Task Group ITALAIR al Ten. Col. Pilota Fabio Muzj, Comandante subentrante del 56° Task Group.
La cerimonia militare, si è svolta nella splendida cornice dell’eliporto di Naqoura – Green Hill, alla presenza dell’Head of Mission e Force Commander della Missione UNIFIL Generale di Divisione Stefano Del Col, del Comandante della Joint Task Force South West Generale di Brigata Stefano Lagorio e del Comandante della Task Force ITALAIR, Colonnello Antonio Giovanni Villani.
Prima di cedere ufficialmente il comando del 55° Task Group il Ten. Col. Furno ha voluto ringraziare gli uomini e le donne alle sue dipendenze che, con il loro encomiabile operato hanno contribuito al successo delle missioni di volo assegnate al Task Group. Grazie al loro lavoro, alla flessibilità e rapidità dimostrata hanno fronteggiato momenti difficili dovuti alla pandemia da Covid-19. Ha terminato il suo discorso augurando al Comandante subentrante un buon lavoro e un grosso in bocca al lupo.
Anche il Comandante della Task Force Col. Villani ha ringraziato il Comandante del 55° Task Group ed i suoi uomini e donne.
Le 431 ore volate, di cui 4 missioni casevac e 2 antincendio, sono il segno tangibile del lavoro svolto e degli sforzi fatti dal Task Group che ha assolto brillantemente le numerose missioni di volo previste. Inoltre, il Comandante dell Task Force ITALAIR ha evidenziato la coesione dell’Unità che nonostante i contagi subiti da Covid-19 ha garantito, con enormi sacrifici, l’assolvimento dei compiti assegnati.
Il Gen.Div. Del Col nel suo intervento, ha voluto sottolineare come il Task Group ITALAIR mantenga un ruolo chiave nell’assolvimento dei vari compiti di UNIFIL e nel contempo ha ringraziato il 55° Task Group per l’ottimo lavoro svolto ed ha augurato le migliori fortune al Ten.Col. Muzj.
L’evento è stato preceduto dal commosso ricordo dei caduti dell’incidente dell’elicottero AB-205A della Task Force ITALAIR avvenuto il 6 agosto 1997 e costato la vita a cinque peacekeeper, quattro militari italiani e un irlandese. L’equipaggio di volo era costituito dai Maggiori dell’Aviazione dell’Esercito (AVES) Antonino Sgrò e Giuseppe Parisi e dal tecnico specialista 1° Maresciallo Massimo Gatti. A bordo, come passeggeri, c’erano anche il Brigadiere Daniel Forner dell’Arma dei Carabinieri e il Sergente irlandese John Lynch.
Il Task Group ITALAIR, componente operativa della Task Force, dotata di elicotteri AB 212, si avvicenda con cadenza semestrale ed è composto principalmente da piloti, tecnici operatori di bordo e personale di supporto del 2° Reggimento AVES SIRIO di Lamezia Terme, con il concorso di personale effettivo ad altri reparti dell’Aviazione dell’Esercito Italiano, e di equipaggi di volo della Marina Militare e dell’Aeronautica militare.

(Fonte e Foto UNIFIL Sector West, Cell. PI) – 20 agosto

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!